Amritsar

La città di Amritsar in Punjab rappresenta una bella miscela di tradizione, cultura, storia e cibo. Nella città vecchia troverai il Tempio d'oro uno dei luoghi più spettacolari dell'India.

Amritsar e il Tempio d'Oro

La città di Amritsar in Punjab rappresenta una bella miscela di tradizione, cultura, storia e cibo. Nella città vecchia troverai il Tempio d'oro uno dei luoghi più spettacolari dell'India.

La città di Amritsar in Punjab rappresenta una bella miscela di tradizione, cultura, storia e cibo.
Fondata nel 1577 dal quarto guru Sikh, Ram Das, la città è divisa in due parti dalle linee ferroviarie.
A sud della città vecchia troverai il famoso Tempio d'oro, uno dei luoghi più spettacolari e visitati dell'India, insieme a molte altre attrazioni storiche antiche.
Il Tempio d'oro è l'orgoglio e l'anima dei sikh ed è un centro di attrazione tra indiani e viaggiatori stranieri da secoli.
Il corpo dorato, il laghetto mistico e l'atmosfera che si respira rendono questo sito religioso un luogo unico e irripetibile. I credenti, indipendentemente dalla loro religione, casta e sesso affollano Amritsar in cerca di beatitudine eterna e si meravigliano vedendo la natura umile e le profonde convinzioni dei Sikh nei confronti della loro religione.
Il lato nord della città è costituito da ristoranti esclusivi, torri scintillanti, case moderne e altri luminosi segnali della prosperità contemporanea della città.

Cosa vedere ad Amritsar
Tempio d'Oro
Il bellissimo Tempio d'Oro attuale è in realtà solo una piccola parte di questo enorme complesso gurdwara, noto ai Sikh come Harmandir Sahib.
Spiritualmente, il centro dell'attenzione è il carro armato che circonda il luminoso santuario centrale - l'Amrit Sarovar, da cui Amritsar prende il nome, scavato dal quarto guru Sikh, Ram Das, nel 1577.
Il Tempio d'oro è una miscela affascinante di stili architettonici indù e islamici, con un elegante livello inferiore in marmo adornato con motivi floreali e animali in pietra dura (come visto sul Taj Mahal). Al di sopra di questo si erge un luccicante secondo livello, racchiuso in pannelli d'oro intricato e inciso, e sormontato da una cupola dorata con 750 kg d'oro.
All'interno della splendida sancta sanctorum, sacerdoti e musicisti cantano di continuo dal libro sacro sikh, aggiungendo molto fascino all'atmosfera già molto intensa.
Altri santuari e monumenti sono sparsi nei dintorni del tempio d'oro tra i quali la torre dell'orologio dell'ingresso principale, il Museo Sikh che mostra la persecuzione subita dai Sikh nelle mani di Mughals, British e Indira Gandhi.
All'estremità sud-est si trova la Ramgarhia Bunga, una fortezza protettiva sormontata da due minareti in stile islamico; all'interno è una lastra di pietra usata un tempo per le incoronazioni di Mughal, ma che fu conquistata da Delhi dalle forze sikh nel 1783.

Wagah Border
Wagah dista circa 29 km da Amritsar.
Wagah è il confine sulla grande strada che segna la linea di demarcazione tra Pakistan e India.
Ogni sera dal 1959 viene proposta una cerimonia a cui prendono parte le forze armate Pakistane ed Indiane.
La cerimonia ha ottenuto un enorme seguito a cui partecipano centinaia di persone ogni giorno su entrambi i lati del confine.
La cerimonia del ritiro delle bandiere inizia 30 minuti prima del tramonto. Come preludio entrambe le parti suonano le loro canzoni patriottiche più appassionate.
Le jawans della Border Security Force (BSF) incoraggiano donne e bambini a tenere la bandiera nazionale, scendono verso le porte e ballano sulle piste di Bollywood per festeggiare. La positività di questo ambiente potrebbe sorprendere le persone che si aspetterebbero ostilità o tensioni tra India e Pakistan, ma questa cerimonia è sempre un'espressione di gioia, divertimento e amore per il proprio paese, senza odiare l'altro.
E' sicuramente una cerimonia di grande attrazione e spettacolo.

Tarn Taran
Ubicato a circa 22 km dal Tempio d'oro, il Tarn Taran è un sito di pellegrinaggio Sikh nel distretto di Tarn Taran del Punjab.
Si ritiene che il Sarovar  situato in questo Gurudwara sia il più grande tra tutti i santuari Sikh.
Tarn Taran è annoverato tra i più popolari siti di pellegrinaggio Sikh in India e affollato dai devoti ogni mese nel giorno di Amavas.

Tempio di Mata
Conosciuto tra i devoti per i suoi poteri di miglioramento della fertilità, questo affascinante tempio indù labirintico commemora la santa femminile del XX secolo Lal Devi. Dalla sala principale, una stretta serie di scale e passaggi si snoda attraverso mosaici specchiati, intagli in stile fairground e incalcolabili statue della divinità a un modello semi-sommerso del tempio rupestre di Vasihno Devi.

Durgiana Temple
Il tempio di Durgianasi trova a mezzo chilometro dal Tempio d'oro e sembra una replica dello stesso.
Dedicato alla Dea Durga, il tempio fu costruito nel 1908 da Harsai Mal Kapoor.
Il complesso del tempio racchiude le sedi di Lord Hanuman, Mata Shitla, insieme a Lakshmi Narain.

Akal Takht
È un tempio sikh costruito nelle vicinanze del Tempio d'oro da Guru Hargobind Sahib come luogo di giustizia e per risolvere i problemi temporali.
Il significato letterale di Akal Takht è il trono del senza tempo ed è una rappresentazione simbolica della sovranità politica dei sikh.

Jallianwala Bagh
Jallianwala Bagh è il sito di uno dei massacri più mostruosi nella storia umana e un evento scuro durante la lotta indiana dell'indipendenza.
A circa un chilometro dal Tempio d'oro, Jalianwala Bagh è un memoriale che ricorda l'atroce massacro fatto dall'esercito britannico il 13 aprile 1919, che era il giorno del nuovo anno punjabi. In quel giorno di buon auspicio per i punjabi le forze di occupazione britanniche hanno brutalmente aperto il fuoco su una massa pacifica e circa 379 persone sono rimaste uccise e circa 1100 persone sono state ferite.
Nel 1951 fu istituito un memoriale su questo terreno per commemorare il massacro. Un'enorme pietra commemorativa si trova a Jalianwala Bagh.

Ram Tirath
Ram Tirath è un antico centro di pellegrinaggio associato al periodo del Ramayana, situato a circa 11 km a ovest di Amritsar. Si dice che questo sia il luogo dove nacquero i gemelli di Ram e Sita, Luv e Kush. Si ritiene che il saggio Valmiki abbia anche sceneggiato l'epico Ramayana a Ram Tirath; i visitatori troveranno ancora la vecchia capanna di Valmiki.

Museo Sikh Centrale
Il Central Sikh Museum conserva la macabra storia del martirio dei sikh per mano dei Mughals, degli inglesi e dell'Operazione Bluestar. Fondato nel 1958, la galleria ospita ora una collezione di ritratti di guru sikh, santi, guerrieri e leader di spicco. I visitatori troveranno anche una ricca collezione di monete, armi e antichi manoscritti, oltre a un'eccellente biblioteca.

Richiedi informazioni per il tuo Tour in India con autista privato oppure costruisci il tuo itinerario.

I nostri pacchetti alla scoperta della destinazioni più conosciute dell'India: Rajasthan, Uttar Pradesh, Uttarakhand, Punjab, Himachal, Madhya Pradesh, Kashmir, Kerala, Goa e Delhi


TOP