Tour India With Driver Viaggi organizzati in India con autista privato

Tour India With Driver

Tour India With Driver Viaggi organizzati in India con autista privato

Tour India With Driver

Visitare il Kashmir e le bellissime terre del Ladakh

Circondato dai giganti himalayani la regione del Jammu e Kashmir è un territorio affascinante che vale sicuramente la pena visitare. Il Ladakh è una meta turistica affascinante e maestosa.

Lo stato di Jammu e Kashmir è diventato una grande destinazione turistica perché si è sviluppato in modo perfetto.
Alla sua valle principale si arriva dopo aver attraversato le pianure del Jammu e le verdeggianti colline di Sonamarg, il territorio brullo ma estremamente affascinante del Ladakh, circondato dai giganti himalayani.
Ognuna di queste zone é abitata da popolazioni che parlano lingue diverse, credono in divinità diverse e vivono in condizioni ambientali diverse.

In Jammu troverete alcuni importanti centri di devozione hindu, come il tempio di Raghunat, dedicato a Rama o il tempio grotta di Vaishno Devi, che si raggiunge dopo un lungo tragitto percorso a piedi da migliaia di devoti.
Ma il santuario hindu più celebre della zona si trova nel territorio del Kashmir propriamente detto: la grotta di Amarnath, dove Shiva si manifesta sotto forma di gigantesco lingam di ghiaccio.

Il Kashmir è il cuore dell'area, con la sua valle che giace tra la catena del Pir Panjal e l'Himalaya.
I Moghul stabilirono nella valle del Kashmir la loro residenza estiva e ad essa si riferivano come il paradiso.
Srinagar ne è la capitale e pur trovandosi in terra prettamente montana è a tutti gli effetti una città che si trova sulle rive del lago Dal e le sue ramificazioni, Lokut Dal e Bod Dal, incorniciati dalle cime innevate durante buona parte dell'anno. La fortezza sovrasta il centro della città, costruita su di un'altura dall'imperatore Akbar, si dice per contrastare la terribile carestia che decimava la popolazione e fornire impiego retribuito con la sua edificazione. Oggi è sede dell'esercito indiano e dunque la sua visita non è consentita. 

Su lago Dal vivono da secoli intere comunità su case galleggianti, senza necessità di scendere mai a terra, perchè tutta la loro vita si svolge sull'acqua, a bordo delle tipiche imbarcazioni.
Particolarmente suggestivo è il mercato degli ortaggi, su barche-bancarella, all'alba nel mezzo del lago. Sulle rive del Dal si possono visitare anche bellissimi giardini terrazzati di epoca Moghul: il Pari Mahal, il Nishat o lo Shalimar, che fu creato dall'imperatore Jahangir per la sua regina, Nur Jahan, e che acquista il suo massimo splendore nelle sere di autunno. Ma l'intera regione è un magnifico giardino naturale, con frutteti, fiori e scenari unici in tutto il Paese.
La città vecchia si dipana lungo le rive del fiume Jelhum ed è dominata dalla Jamia Masjid, dal santuario ligneo dal verde tetto a pagoda di Shah Hamdan, costruito nel XV° secolo dal sultano Sikander in memoria di Mir Syed Ali Hamdani, considerato il diffusore dell'Islam nella regione e dalla cupola candida e ovoidale accompagnata dall'alto minareto del dargar di Hazratbal, non lontano dal quale si trova il giardino Nasim Bagh. Altro bell'esempio architettonico è il mausoleo detto di Budshah, il Sultano Zain-ul-Abidin, anche se in realtà vi è sepolta sua madre mentre questo importante governante venne sepolto poco distante. Costeggiando il fiume si raggiunge la zona coloniale, dove oggi hanno sede i musei e molte botteghe, ove acquistare prodotti del celebre artigianato del Kashmir.

Il Kashmir è molto conosciuto per i suoi preziosissimi scialli. I più costosi e famosi sono quelli intessuti in lana Pashmina, ossia il nostro più fine Cachemire, ottenuta dalle caprette del Ladakh; ma tra questi ci sono anche quelli prodotti con la lana reale o Shahtoosh, che costa la vita a migliaia di antilopi tibetane, uccise illegalmente per ricavarne la lana, come illegale è oggi acquistare questi scialli.
Eccellenti sono le lavorazioni del legno, del feltro e della cartapesta. In Kashmir la cultura dominante è oggi islamica, con tracce residue di tradizione indù, che invece è maggioritaria in Jammu. L'antica e celebrata Kashmiriyat, l'unicità dell'armonia tra culture e religioni che caratterizzava la regione, è da oltre un ventennio purtroppo solo un ricordo.

Ladakh
Il Ladakh, la terra delle cime frastagliate e del paesaggio arido, è una meta turistica affascinante e maestosa. Una terra dalla natura selvaggia con il suo carattere inalterato e la bellezza naturale travolgente che richiama il più intenso e avventuroso dei viaggiatori.
La più grande delle 10 province del Jammu e Kashmir, il Ladakh è delimitata dalla catena montuosa del Karakorum nel nord e dall'Himalaya nel sud. Con il grande Indo che scorre proprio attraverso il Ladakh, la provincia è divisa in Leh, la capitale, Nubra, Zanskar, Ladakh e Rupshu.
Le caratteristiche distintive del Ladakh sono i suoi altipiani. Il clima del Ladakh è freddo e secco.

Foto Gallery

Le nostre destinazioni in Kashmir

I nostri tour in Kashmir

Scopri quali sono le nostre proposte di viaggio in Kashmir.
Se non trovi un tour che ti soddisfa possiamo organizzarne uno su misura per te.
Vuoi organizzare un viaggio in India? Vedi i nostri tours